Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News dalle Città della BAT

lunedì 23 settembre 2013

PUGLIA : «Vendola finanzia i cambi di sesso»

Un finanziamento di 170mila euro da parte della Regione per allestire un day hospital che si dedichi a chi decide di sottoporsi ad un percorso di cambio di sesso. La notizia, circolata nei giorni scorsi, ha fatto saltare sulla sedia un bel pezzo dell’opposizione, pronta puntare il mirino sul governo Vendola qualora la decisione fosse confermata. «Premettendo che si tratta di scelte intime che attengono alla libertà di ognuno di noi, riteniamo - se la notizia rispondesse a verità - di trovarci di fronte ad una beffa ai danni dei pugliesi - tuona Antonio Martucci, consigliere regionale dei Moderati e Popolari - che si trovano in uno stato di salute precario e che devono quotidianamente confrontarsi con la scarsità di strutture e apparecchiature». Una beffa che, secondo il Mep, «colpisce anche il personale del sistema sanitario regionale e i manager delle aziende ospedaliere impegnati in una impari battaglia con una richiesta sempre più alta di assistenza». Qunato all’esiguo fondo stanziato, «in tempi di vacche magre anche il “messaggio” che si lancia ha la sua importanza».

«Evidentemente la sanità pugliese sta vivendo un periodo di vacche grasse - obietta con ironia Giuseppe Cristella, consigliere regionale Pdl - e in questa regione in cui non ci sono nemmeno più malati e tutti vivono felici e contenti, Vendola si può evidentemente ben permettere di finanziare i cambi di sesso, come ha fatto erogando 170 mila euro belli sonanti per un apposito day hospital». «Nella Puglia migliore, evidentemente ci si può permettere anche di utilizzare 170mila euro - aggiunge Massimo Cassano, senatore Pdl - per “la presa in carico globale del paziente transessuale”.


Fonte Gazzetta del mezzogiorno

Nessun commento:

Posta un commento